Chikai

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.
Jump to navigation Jump to search
(en )
« Mowgli looked down with a smile, and imitated perfectly the sharp chitter-chatter of Chikai, the leaping rat of the Dekkan, meaning the dholes to understand that he considered them no better than Chikai »
(IT)
« Mowgli guardò giù con un sorriso, e imitò perfettamente l'acuto squittio di Chikai, il ratto del Dekkan, intendendo far capire ai dholes che non li considerava meglio di Chikai »
(Rudyard Kipling, Il secondo libro della giungla)

Chikai (pronuncia: "Cicài") è un personaggio minore de Il secondo libro della giungla di Rudyard Kipling ed è un topo saltatore.

Storia

Chikai appare solo una volta, e neanche in prima persona (infatti è soltanto citato), nel racconto "I cani rossi", quando Mowgli si trova su un albero accerchiato dai Dhole. Il ragazzo imita lo squittio di Chikai per schernire i cani rossi, in modo da farli arrabbiare e invogliarli a seguire la sua traccia e non più quella di Won-tolla.

Gli abitanti della giungla sanno infatti che Chikai è solito partorire molti figli e quindi non viene considerato molto bene, ma è piuttosto ritenuto come una facile preda per gli animali carnivori. Paragonare qualcuno a Chikai, quindi, equivale ad insultarlo.

Figura nello scautismo

Essendo un personaggio che non possiede caratteristiche positive, è sconsigliabile che i capi dei lupetti usino il suo Nome Giungla.