The wikis have been updated to MediaWiki 1.36 on 4 June 2021. There are still some small problems, but they are being worked on. If you see any other problems, please let us know as soon as possible and we will try to solve them.

Chil

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.
Jump to navigation Jump to search
(en )
« there was Chil the Kite, sweeping down with the sun shining on the upturned flanges of his wings. »
(IT)
« Là stava Chil l'Avvoltoio, planando con il sole splendente sulle frange sollevate delle sue ali. »
(Rudyard Kipling, Il libro della giungla)
Chil

Chil (pronuncia: "Cil", con la C dolce) è un personaggio de Il libro della giungla ed Il secondo libro della giungla di Rudyard Kipling. Nelle prime edizioni dell'opera era chiamato Rann. Nella versione originale inglese è definito come un "kite", che in italiano corrisponde al nibbio. Nella maggior parte delle traduzioni dei libri, però, esso viene definito avvoltoio, che fa sempre parte della famiglia dei rapaci, ma ha una forma molto diversa.

Storia

Chil, apostrofato da Bagheera come "il migliore degli avvoltoi", ha il ruolo di messaggero della giungla. Appare per la prima volta nel racconto "La caccia di Kaa", quando viene chiamato da Mowgli mentre viene rapito dal Bandar-log. Il cucciolo d'uomo lo chiama con la sua parola maestra e gli chiede di avvisare Bagheera e Baloo che le scimmie lo stanno portando alle Tane Fredde. Chil porta a termine il suo compito, venendo ringraziato dai destinatari del messaggio.

Citazioni

  • Illo! Illo! (Richiamo di Chil)
  • Questo è il messaggio. Buona caccia a tutti voi, laggiù. (Chil)
  • Gozzo pieno e sonno profondo a te, Chil. (Saluto di Bagheera a Chil)
  • Chil non abbandona un bue morto né un Dhole una traccia di sangue.
  • La bocca di Jacala, il gozzo dell'avvoltoio, le mani della scimmia e gli occhi degli uomini non sono mai stati sazi da quando cominciarono le rugiade.

Figura nello scautismo

Chil, pur apparendo poco nei racconti, rappresenta un grande esempio di disponibilità e cortesia e per queste sue caratteristiche positive i capi dei lupetti possono usare il suo Nome Giungla. La sua Parola Maestra è:

(en )
« We be of one blood, ye and I »
(IT)
« Siamo dello stesso sangue, tu ed io »
(Parola Maestra di Chil)

Il suo ruolo di messaggero della giungla fa sì che spesso l'angolo della posta in una tana di lupetti sia ambientata con il suo personaggio, chiamandola ad esempio "L'angolo di Chil". Per lo stesso motivo, l'intero settore nazionale comunicazione del CNGEI è dedicato a Chil, il cui volto sovrapposto al giglio scout compare nel logo del settore.