(en )
« Mysa has nearly the worst temper of any one in the Jungle »
(IT)
« Mysa ha quasi il peggior carattere di chiunque altro nella Giungla »
(Rudyard Kipling, Il secondo libro della giungla)

Mysa è un personaggio minore de Il secondo libro della giungla di Rudyard Kipling ed è un bufalo.

Storia

Mysa è il capo dei bufali selvaggi e compare per la prima volta nel racconto "Come venne la paura", durante la narrazione del mito di Tha. Nell'ultimo episodio, "La corsa di primavera", indica a Mowgli la strada per il villaggio degli uomini.

« Mowgli lo osservò sbuffare e soffiare mentre tuttavia gli occhi rimanevano impassibili. Quando poté farsi udire in mezzo allo scroscio del fango, domandò: "Quale branco di uomini ha le sue tane vicino alle paludi, Mysa? Questa è una giungla nuova per me". "Vai verso nord, allora", mugghiò il bufalo »
(Rudyard Kipling, Il secondo libro della giungla)

Figura nello scautismo

Essendo un personaggio che si vede poco nelle storie e con caratteristiche neutre, il suo Nome Giungla solitamente viene usato dai capi più giovani appena entrati in branco oppure da senior, rover e scolte in servizio.