The wikis have been migrated to a new, more powerful server provided by TNNet. If you see any problems, please let us know as soon as possible at support@scoutwiki.org and we will try to solve them. We want to thank TNNet for providing the server space for the wikis!

Pierre de Coubertin

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.
Jump to navigation Jump to search
« L'importante non è vincere ma partecipare. La cosa essenziale non è la vittoria ma la certezza di essersi battuti bene. »
(Pierre de Coubertin, citando il vescovo Ethelbert Talbot)


Personalità
Pierre de Frédy
Pierre de Coubertin

Pierre de Coubertin in una foto del 1911

Nascita Parigi, 1 gennaio 1863
Morte Ginevra, 2 settembre 1937










Pierre de Frédy (Parigi, 1 gennaio 1863 – Ginevra, 2 settembre 1937) , barone di Coubertin, è stato un pedagogista e storico francese, conosciuto per essere stato il fondatore dei moderni Giochi olimpici ed uno dei fondatori dello scautismo in Francia..


Biografia

Nato da una famiglia aristocratica, venne ispirato da una sua visita ai college e alle università inglesi e americane e si impegnò nel miglioramento del sistema educativo. Parte di questo miglioramento sarebbe stata affidata all'educazione sportiva, che pensava sarebbe stata una parte importante dello sviluppo personale dei giovani. Concepì una competizione internazionale per promuovere l'atletica e, grazie al crescente interesse mondiale per le olimpiadi antiche (dovuto anche ad alcune scoperte archeologiche avvenute poco prima ad Olimpia), escogitò una strategia per riportare in vita i Giochi Olimpici.

Per pubblicizzare il suo progetto, egli organizzò un congresso internazionale, il 23 giugno 1894 alla Sorbona di Parigi, dove annunciò per la prima volta l'idea di recuperare gli antichi Giochi Olimpici. Il congresso portò all'istituzione del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), del quale de Coubertin divenne segretario generale, mentre presidente fu nominato il greco Demetrius Vikelas. Il congresso inoltre decise che la prima Olimpiade moderna si sarebbe svolta in Grecia, ad Atene. I primi Giochi si rivelarono un successo, il che convinse de Coubertin ad assumere in prima persona la guida del CIO, succedendo allo stesso Vikelas.

Nonostante il successo iniziale, il movimento olimpico affrontò tempi duri, quando i Giochi del 1900 (nella Parigi di de Coubertin) e del 1904 (a St. Louis, nel Missouri) vennero inghiottiti dalle fiere internazionali all'interno delle quali si svolgevano e ricevettero poca attenzione. Questa situazione cambiò in meglio dopo le Olimpiadi estive del 1906 e i giochi crebbero fino a diventare il più importante evento sportivo del mondo, all'interno del quale il nobile francese aggiunse dei particolari importanti come i 5 cerchi e il giuramento olimpico. De Coubertin mantenne la presidenza del CIO fino ai Giochi del 1924 di Parigi, che si rivelarono un grande successo rispetto al primo tentativo del 1900. Successivamente cedette la presidenza al belga Henri de Baillet-Latour e si ritirò a vita privata.

De Coubertin rimase presidente onorario del CIO fino alla sua morte, che avvenne in Svizzera, a Ginevra, nel 1937. Venne sepolto a Losanna (la sede del CIO), anche se il suo cuore è stato seppellito separatamente, in un monumento vicino alle rovine dell'antica Olimpia. Egli fu anche l'ideatore della bandiera olimpica e di uno sport, il pentathlon moderno.

Pierre de Coubertin e lo Scautismo

Fu naturale per de Coubertin rivolgersi anche verso lo scautismo che stava nascendo oltre la Manica, ma con uno spirito più laico rispetto ai suoi connazionali Georges Bertier e Nicolas Benoit, con i quali ebbe tuttavia strette relazioni. Egli infatti, non voleva utilizzare tutto il metodo scout di Robert Baden-Powell, evitando ad esempio la promessa, l'uniforme e la religione.

Il 27 ottobre 1911 si svolse alla Sorbona l'assemblea costituente degli Éclaireurs français de la Ligue de l'Education Nationale ("Scout Francesi della Lega della Pubblica Istruzione"), che adottarono il progetto di scautismo laico di de Coubertin. Nicolas Benoit, esperto di scautismo tradizionale, fu assente da questo incontro e non aderì, decidendo di procedere con Georges Bertier nella creazione degli Éclaireurs de France (EdF), seguendo il metodo originale di B.-P.

Lo statuto degli Éclaireurs de France venne depositato il 7 gennaio 1912, quello degli Éclaireurs français nel mese di novembre del 1913, ma rimase sempre in uno stato embrionale fino alla fusione con gli EdF, avvenuta nel 1964, quando vennero fondati gli Éclaireuses et Éclaireurs de France (EEdF).

Nel 1925 Pierre de Coubertin venne eletto presidente dell'Unione Pedagogica Universale.

Collegamenti esterni