Latvijas Skautu un Gaidu Centrālā Organizācija

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.
Jump to navigation Jump to search
Bozza organizzazioni
Questa voce concernente movimenti o organizzazioni scout è solo una bozza.
Sei pregato di modificare la pagina per migliorarla.


Associazione scout
Latvijas Skautu un Gaidu Centrālā Organizācija (LSGCO)
Latvijas Skautu un Gaidu Centrālā Organizācija.png
Caratteristiche
Ambito Lettonia
Affiliazioni WOSM, WAGGGS
Numero censiti 759
Fondazione
Data fondazione 1917 e 1990
Contatti



Indirizzo International Commissioner

Tallinas Iela 3-11 RIGA LV1001

Email info@skauti.lv
Telefono +371 27852614
Fax +371 7323542





L'associazione Latvijas Skautu un Gaidu Centrālā Organizācija (abbreviato in LSGCO) rappresenta la principale associazione scautistica in Lettonia, essa è stata fondata nel 1917 e ad oggi conta circa 750 iscritti. L'associazione è membra di entrambe le associazioni mondiali di scautismo, il WOSM e il WAGGGS.

Storia

Il primo gruppo scout lettone fu fondato sotto la Russia zarista il 17 Aprile 1917 da Arvīds Bredermanis ed altri scout Estoni. Così nel 1921 si formò la Latvijas Skautu Organizācija, uno dei membri fondatori del WOSM, in cui è rimasta dal 1922 al 1940. Nel 1922 viene fondata l'associazione di guidismo lettone, la Latvijas Gaidu Centrālā Organizācija. Nel 1933, la capo guida mondiale Olave Baden-Powell va a far visita agli scout in Lettonia.

Negli anni della Seconda Guerra Mondiale, avvenne l'invasione e l'occupazione della Lettonia da parte dell'Unione delle Repubbliche Sovietiche (1940) e venne istituito un ufficiale apposito per sopprimere lo scautismo. I gruppi scout, sempre più esigui, continuarono a radunarsi non ufficialmente e di nascosto, senza uniformi e nei boschi della Lettonia per evitare di essere scoperti. Nel 1941, i comunisti uccisero il Presidente e cofondatore degli scout lettoni, il generale Kārlis Goppers (1876–1941). L'Ex Commissario degli Scout per la Lettonia, Valdemārs Klētnieks, fuggì negli Stati Uniti d'America come rifugiato per la II guerra mondiale.

Con la caduta del comunismo nel 1989, venne organizzato il primo campo degli scout e le guide lettoni dalla rifondazione della Latvijas Skautu un Gaidu Centrālā Organizācija (Organizzazione Centrale degli Scout e le Guide della Lettonia, LSGCO). L'anno successivo si tenne il quinto Jamboree Nazionale lettone, a cui furono invitati scout di molte altre nazioni. La riadesione dell'associazione al WOSM e al WAGGGS avvenne nel 1993. Nel 2000 e nel 2001 l'Associazione Scout Lettone e la Pfadfinder und Pfadfinderinnen Österreichs (Associazione Scout Austriaca) lavorarono insieme al progetto del WAGGGS Food & Nutrition e gli scout lettoni presero parte al Jamboree Nazionale Austriaco del 2001.


Struttura

Gli Skauti (al singolare Skauts) lettoni si dividono in tre branche:

  • Mazskauts & Guntiņa (Piccoli Fuochi) - dai 7 agli 11 anni
  • Skauts & Gaida - dai 12 ai 16 anni
  • Lielgaida & Rangers - dai 16 anni

Ideali e Valori

L'organizzazione è basata sui principi della coeducazione, del servizio al prossimo, della scelta di fede, dell'impegno civile e della pace tra le nazioni. Il motto degli scout lettoni è "Esi Modrs" (siate pronti), a cui rispondono i maschi con "Arvien Modrs!" (Sempre pronti), le femmine con "Arvien Modra!" (Sempre pronte!). Il motto dei Piccoli Fuochi è "Centīšos!" (Ci proverò).

Promessa della Guida

Sul mio onore, io prometto:
di fare il mio dovere verso Dio e verso la Lettonia;
di aiutare il mio prossimo in ogni circostanza,
e di obbedire alla Legge della Guida.

Gaidu solijums

Ar goda vardu solos visiem spekiem censties:
but uzticıga Dievam un Latvijai,
palıdzét tuvakajiem katra brıdi,
pildıt gaidu likumus.

Promessa dei Piccoli Fuochi

Prometto di fare del mio meglio,
di essere obbediente
e di essere al meglio
come il fuoco vivo.

Little Fire Promise

Censties gribu guntina
Paklausıga, laba bút,
Lai mirdz mans tikumins
Ka mirdz spoza uguntina

Collegamenti Esterni