The MobileFrontend should be working again on the ScoutWikis

Guidone

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.

Il guidone (= "guida") è una bandiera non molto grande di stoffa che nello scautismo contraddistingue un'unità intera o un piccolo gruppo, ad esempio una pattuglia di esploratori/guide. Solitamente di forma triangolare con la punta leggermente ricurva, viene legato per mezzo di fettucce (o altro) in cima ad un bastone, chiamato anche alpenstock. Per estensione, comunque, nel linguaggio comune viene chiamato guidone l'insieme della bandierina e dell'alpenstock.

Forme

A seconda dell'associazione e dell'unità di cui è il simbolo, esso può assumere diverse forme.

Branca Lupetti

In AGESCI è costituito dal totem, dove la bandiera è sostituita dalla sagoma in legno di un lupo in piedi.

Nel CNGEI il guidone di branco è una bandiera di 35x60 cm con i colori del gruppo di appartenenza e la punta tricolore di 9 cm. Al centro è cucita una testa di lupo gialla con sotto una fascetta recante il motto "Del Nostro Meglio", alla sua sinistra la scritta "CNGEI" e alla sua destra il nome della sezione e il numero del branco. Una volta nel CNGEI esistevano anche i guidoni di muta, poi sono stati aboliti nel 2015.

Branca Coccinelle

Non si tratta di un guidone, ma di una lanterna vera e propria, posta sulla sommità di un apposito bastone.

Branca Esploratori/Guide

La fiamma dei reparti AGESCI è una bandiera con i colori del gruppo di appartenenza, su cui è cucito il logo dell'associazione.

Il guidone di reparto CNGEI misura 35x60 cm ed ha i colori del gruppo di appartenenza e la punta tricolore di 9 cm. Sul lato destro è cucito il simbolo della promessa (il giglio-trifoglio) seguito dalla scritta "CNGEI". Nella parte alta c'è scritto il motto in versione maschile ("Sii preparato") e nella parte bassa c'è nella versione al femminile ("Sii preparata"), ricamati seguendo i bordi della bandiera in maniera lineare. Il lato sinistro del guidone è invece liberamente personalizzabile da ogni reparto, che comunque deve ricamarci almeno il nome della sezione ed il numero del gruppo.

Ogni pattuglia/squadriglia/equipaggio possiede il proprio guidone e viene portato dal capo pattuglia. È una bandiera a fondo bianco con sopra cucito il profilo dell'animale da cui prende il nome. Nel CNGEI questo è di colore nero su una bandiera di 25x40 cm, nell'AGESCI è rosso per i reparti terrestri e blu per quelli nautici su una bandiera di 23x40 cm.

Branca Rover/Scolte

Nel CNGEI anche la compagnia ha la propria fiamma ed è di forma rettangolare di 43x41 cm. Dal lato più corto partono cinque strisce lunghe 28 cm e larghe 5, distanziate tra loro di 4 cm. Le strisce sono di colori alternati nel seguente ordine dall'alto: amaranto, verde, bianco, rosso, amaranto ed in quella superiore sono ricamati in giallo il nome della città ed il numero del gruppo di appartenenza. La fiamma ha i colori del gruppo disposti diagonalmente, nell'angolo superiore sinistro si trova una forcola di colore rosso, nell'angolo opposto lo stemma del comune dove è situata la sede. La bandiera è assicurata con tre nastri del colore del settore su cui vengono applicati ad una forcola, cioè un "legno" a doppia punta di altezza adeguata, di norma tra 1,50 e 1,70 metri.

Comportamenti con il guidone

Ci riferiamo ora a tutto l'insieme di bandiera+alpenstock.

Ci sono almeno due modi di tenere il guidone durante le cerimonie, quando cioè viene richiesta la "posizione di attenti": sollevarlo completamente da terra, impugnandolo per la punta, oppure tenerlo sollevato solo di una decina di centimetri, impugnandolo ad un certo punto del bastone. Normalmente lo si tiene con la mano destra e perciò, quando richiesto, si fa il saluto scout con l'avambraccio sinistro piegato in orizzontale, anziché con il destro in verticale.