Custode delle tradizioni

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.
Jump to navigation Jump to search

Il custode delle tradizioni, detto anche maestro delle cerimonie, è un incarico poco diffuso al giorno d'oggi ed è colui/colei che conosce bene come si svolgono le principali cerimonie, usi e tradizioni, sia di pattuglia che di reparto, ad esempio: alza e ammaina bandiera, richiami con il fischio, promessa, accoglienza dei nuovi entrati, ecc. Si preoccupa sia di farle imparare a tutti gli altri componenti sia di metterle per iscritto sul libro d'oro, per evitare che vengano dimenticate. Ha anche l'incarico di inventare il grido di pattuglia, se esiste la tradizione di cambiarlo periodicamente.

Il custode delle tradizioni ha la responsabilità, insieme al capo pattuglia, di custodire e fare manutenzione al guidone, che deve essere sempre pulito e ordinato. Si occupa infine di verificare se il quaderno di caccia di ognuno contiene cose utili per le attività scout.

Spesso questo incarico "minore" viene unificato a quello di guardiano dello stile, mentre nelle associazioni di fede cattolica può essere abbinato a quello di liturgista, poiché nelle cerimonie sono comprese anche quelle religiose.