The MobileFrontend should be working again on the ScoutWikis

Alpenstock

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.

Nello scautismo l'alpenstock (termine composto tedesco traducibile con bastone da montagna) è un bastone dritto in legno lungo 150 cm, sulla cui parte superiore è legata, per mezzo di fettucce o altro, una bandierina chiamata guidone. Generalmente all'estremità inferiore è invece fissata una punta in ferro, che consente di piantarlo agevolmente nel terreno con un solo colpo.

L'alpenstock, insieme al guidone, costituisce un simbolo presente in tutte le branche dello scautismo, anche se con alcune differenze tra le varie associazioni. Per quanto riguarda la branca rover, però, esso non è di forma dritta, ma è una forcola, cioè un "legno" a doppia punta alto di norma tra 1,50 e 1,70 metri.

Nel reparto gli viene dato un grande valore, in quanto è il simbolo principale della pattuglia. A seconda delle tradizioni o della fantasia dei ragazzi, il legno dell'alpenstock può essere lasciato al naturale, decorato con il pirografo, dipinto con i colori della pattuglia, ricoperto di cordini colorati annodati, ecc. È anche utile legarci un laccio di cuoio da punta a punta per poterlo portare a tracolla durante le escursioni.

Baden-Powell diceva che bisognerebbe avere un alpenstock sempre con sè "alto press'a poco fino al naso, marcato con centimetri e decimetri per le misurazioni. Il bastone è utile per una quantità di cose: per fare una barella, tenere indietro la folla, saltare un fosso, misurare la profondità di un fiume, per tenersi collegati al resto della pattuglia, all'oscuro."[1] In effetti, una volta tutti gli scout portavano sempre il proprio "bastone scout" ed il capo pattuglia fissava sul suo la bandierina del guidone.

Voci correlate

Note

  1. Robert Baden-Powell, Scautismo per ragazzi, Terza chiacchierata