The wikis have been migrated to a new, more powerful server provided by TNNet. If you see any problems, please let us know as soon as possible at support@scoutwiki.org and we will try to solve them. We want to thank TNNet for providing the server space for the wikis!

3° Moot mondiale dello scautismo

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.
Jump to navigation Jump to search
Evento
3° Moot mondiale dello scautismo
3° Moot mondiale dello scautismo
Localizzazione
Città Monzie
Stato Regno Unito
Dati dell'evento
Partecipanti 3.500
Stati presenti 42
Periodo 15 - 29 luglio 1939










Il terzo moot mondiale dello scautismo (che all'epoca si chiamava World Rover Moot) si svolse presso il castello[1] di Monzie[2], un villaggio situato a due miglia ad ovest di Crieff, regione di Perth e Kinross, Scozia, dal 15 al 29 luglio 1939. L'evento fu possibile grazie alla concessione dell'uso dei terreni da parte del proprietario, Douglas Maitland-Makgill-Crichton, appartenente al Clan MacFarlane[3], che fu anche ospite del campo.

Alla cerimonia di apertura c'erano tre rover che portavano una torcia a testa, simbolo della fraternità mondiale degli scout: uno svizzero in rappresentanza del primo rover moot di Kandersteg del 1931, uno svedese in ricordo del secondo tenuto ad Ingarö nel 1935 ed uno scozzese ad indicare il moot presente. Il capo campo Matthew Howie, commissario alla branca rover della Scozia, lesse un messaggio scritto da Robert Baden-Powell, impossibilitato a presenziare poiché era "...prigioniero del dottore in Africa", nel senso che si era già ritirato a vivere in Kenya a causa degli acciacchi dovuti ai suoi 82 anni.

Il penultimo giorno lord Somers, vice capo scout britannico, tenne un rally (=raduno) a Murrayfield, un sobborgo di Edimburgo, con una rappresentanza dei contingenti di tutte le nazioni presenti al moot. Qui, alla fine del suo discorso, donò ad ogni delegazione una chiave dorata come ricordo dell'evento.

Note

  1. Descrizione del castello
  2. Si pronuncia "Mon ee", la zeta è muta.
  3. Descrizione della genealogia