A causa del continuo spam, la modifica e la creazione delle pagine non sono consentite agli utenti anonimi.
Per registrarvi andate in questa pagina. Scusate per il piccolo disagio creato dal Captcha.

I Dieci Comandamenti

Da ScoutWiki, il wiki sullo scautismo.

Catechismo della Chiesa Cattolica

  1. Io sono il Signore Dio tuo:
  2. Non avrai altro Dio fuori di me
  3. Non nominare il nome di Dio invano
  4. Ricordati di santificare le feste
  5. Onora il padre e la madre
  6. Non uccidere
  7. Non commettere atti impuri
  8. Non rubare
  9. Non dire falsa testimonianza
  10. Non desiderare la donna d'altri
  11. Non desiderare la roba d'altri

Protestanti

  1. Io sono il Signore tuo Dio: Non avrai altro Dio fuori di me.
  2. Non ti farai immagine alcuna, non ti prostrerai davanti a loro e non le servirai
  3. Non nominare il nome di Dio invano
  4. Ricordati del Sabato, e santificalo
  5. Onora tuo padre e tua madre
  6. Non uccidere
  7. Non commettere adulterio
  8. Non rubare
  9. Non dire falsa testimonianza
  10. Non desiderare niente che sia del tuo vicino

Nella Bibbia

italiano

Esodo 19:25-20:17 - I Dieci Comandamenti

da La Sacra Bibbia della CEI "editio princeps" 1971
          19:25 Mosè scese verso il popolo e parlò.
          20:1  Dio allora pronunciò tutte queste parole:

I    I    20:2  "Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ha fatto uscire dal
                paese d'Egitto, dalla condizione di schiavitù:
          20:3  Non avrai altri dèi di fronte a me.
     II   20:4  Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel
                cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è
                nelle acque sotto la terra.
          20:5  Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai.
                Perché io, il Signore, sono il tuo Dio, un Dio geloso,
                che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e
                alla quarta generazione, per coloro che mi odiano,
          20:6  ma che dimostra il suo favore fino a mille generazioni, per
                quelli che mi amano e osservano i miei comandi.
II   III  20:7  Non pronuncerai invano il nome del Signore, tuo Dio, perché
                il Signore non lascerà impunito chi pronuncia il suo nome
                invano.
III  IV   20:8  Ricordati del giorno del sabato per santificarlo:
          20:9  sei giorni faticherai e farai ogni tuo lavoro;
          20:10 ma il settimo giorno è il sabato in onore del Signore, tuo Dio:
                tu non farai alcun lavoro, né tu, né tuo figlio, né tua figlia,
                né il tuo schiavo, né la tua schiava, né il tuo bestiame, né il
                forestiero che dimora presso di te.
          20:11 Perché in sei giorni il Signore ha fatto il cielo e la terra e
                il mare e quanto è in essi, ma si è riposato il giorno settimo.
                Perciò il Signore ha benedetto il giorno di sabato e lo ha
                dichiarato sacro.
IV   V    20:12 Onora tuo padre e tua madre, perché si prolunghino i tuoi
                giorni nel paese che ti dà il Signore, tuo Dio.
V    VI   20:13 Non uccidere.
VI   VII  20:14 Non commettere adulterio.
VII  VIII 20:15 Non rubare.
VIII IX   20:16 Non pronunciare falsa testimonianza contro il tuo prossimo.
     X    20:17 Non desiderare la casa del tuo prossimo.
IX              Non desiderare la moglie del tuo prossimo,
X               né il suo schiavo, né la sua schiava, né il suo bue, né il suo
                asino, né alcuna cosa che appartenga al tuo prossimo.

latino

Exodus 19:25-20:17 - Verba Foeris Decem

Volgata latina
          19:25 descendit Moses ad populum et omnia narravit eis
          20:1  locutus quoque est Dominus cunctos sermones hos

I    I    20:2  ego sum Dominus Deus tuus qui eduxi te de terra Aegypti de
                domo servitutis
          20:3  non habebis deos alienos coram me
     II   20:4  non facies tibi sculptile neque omnem similitudinem quae
                est in caelo desuper et quae in terra deorsum nec eorum quae
                sunt in aquis sub terra
          20:5  non adorabis ea neque coles ego sum Dominus Deus tuus
                fortis zelotes visitans iniquitatem patrum in filiis in tertiam
                et quartam generationem eorum qui oderunt me
          20:6  et faciens misericordiam in milia his qui diligunt me et
                custodiunt praecepta mea
II   III  20:7  non adsumes nomen Domini Dei tui in vanum nec enim habebit
                insontem Dominus eum qui adsumpserit nomen Domini Dei sui
                frustra
III  IV   20:8  memento ut diem sabbati sanctifices
          20:9  sex diebus operaberis et facies omnia opera tua
          20:10 septimo autem die sabbati Domini Dei tui non facies omne
                opus tu et filius tuus et filia tua servus tuus et ancilla tua
                iumentum tuum et advena qui est intra portas tuas
          20:11 sex enim diebus fecit Dominus caelum et terram et mare et
                omnia quae in eis sunt et requievit in die septimo idcirco
                benedixit Dominus diei sabbati et sanctificavit eum
IV   V    20:12 honora patrem tuum et matrem tuam ut sis longevus super
                terram quam Dominus Deus tuus dabit tibi
V    VI   20:13 non occides
VI   VII  20:14 non moechaberis
VII  VIII 20:15 non furtum facies
VIII IX   20:16 non loqueris contra proximum tuum falsum testimonium
     X    20:17 non concupisces domum proximi tui
IX              nec desiderabis uxorem
X               eius non servum non ancillam non bovem non asinum nec omnia
                quae illius sunt